Domande e risposte2018-10-23T10:57:36+00:00

Domande e risposte

La Biblioteca Comunale Faentina “Manfrediana” è in centro storico, in via Manfredi 14.
L’ingresso della Manfrediana Ragazzi è in via Manfredi 18.

Dalla Stazione Ferroviaria (km 1,3 circa).
A piedi percorrere Viale Baccarini, proseguire in Corso Baccarini e girare a sinistra in Corso Mazzini. Arrivati in Piazza del Popolo, proseguire nella stessa direzione lungo Corso Saffi e girare a destra in Via Manfredi.

In autobus Linea 1

Dal casello dell’autostrada
Ci si dirige verso il centro percorrendo la via Granarolo (SP 8) per circa 5 km, si raggiunge Piazzale Sercognani, poi Viale delle Ceramiche; si volta a destra in Via Mittarelli e al termine sempre a destra in corso Saffi, fino a raggiungere, sulla sinistra, Via Manfredi.

Ci sono parcheggi nelle vicinanze della biblioteca?
C’è un parcheggio a pagamento in Piazza Martiri della Libertà, di fronte alla Biblioteca.
Nelle mattine del martedì, giovedì e sabato fino alle ore 14 il parcheggio è occupato dal mercato.

Quali sono gli orari di apertura della Biblioteca?
Consulta la pagina degli orari.

Come faccio per iscrivermi alla Biblioteca?
L’accesso alla Biblioteca è libero e l’iscrizione è gratuita.
Per l’iscrizione è necessario presentare un documento d’identità in corso di validità. La tessera è valida per tutte le biblioteche della Rete Bibliotecaria di Romagna e la Repubblica di San Marino. L’iscrizione alla biblioteca consente di usufruire dei servizi di Scoprirete.

Per l’iscrizione a Manfrediana ragazzi i minori devono presentare l’apposito modulo  firmato da un genitore.

Quali libri e altri materiali sono ammessi al prestito?
Sono ammessi al prestito i libri pubblicati dopo il 1950.
Sono escluse dal prestito le opere di consultazione, quelle di interesse faentino e materiali con particolari caratteristiche di pregio, rarità o valore commerciale.
I materiali multimediali (cd musicali, film) sono prestabili dopo 18 mesi dalla data di commercializzazione sul mercato.
Alcune riviste sono ammesse al prestito.
Ulteriori indicazioni consultando la pagina dedicata al prestito.

Quanti libri o altri materiali posso prendere in prestito?
Si possono prendere in prestito fino a cinque libri per 31 giorni e cinque tra DVD e CD musicali per 10 giorni.
In Manfrediana ragazzi si possono prendere in prestito 10 libri e 4 DVD per 31 giorni.

Qualcuno può prendere libri in prestito al posto di qualcun altro?
Sì, mostrando la tessera del delegante. Per la prima iscrizione è richiesta la presenza fisica dell’interessato, a meno che non sussistano problemi di impedimento fisico, in questo caso si può supplire con il documento dell’interessato.

Posso prorogare il prestito?
Il prestito può essere prorogato per una sola volta. Quello dei libri per 15 giorni e quello del materiale multimediale per 5
Puoi chiedere di prorogare il tuo prestito anche telefonicamente (0546.691700).
Non si proroga il prestito di materiali prenotati da altri lettori.

Posso prenotare libri in prestito ad altri lettori?
Si possono richiedere due prenotazioni, anche telefonicamente +39 0546 691700-18-20.
Non si possono prenotare i libri della Manfrediana ragazzi.
La prenotazione ha un costo di €. 0,50.

Se perdo o danneggio un libro cosa devo fare?
Nel caso tu smarrisca o danneggi il materiale della biblioteca che hai in prestito è necessario concordare con il bibliotecario l’acquisto di un’opera sostitutiva, normalmente si tratterà del libro, o dvd, o cd smarrito/deteriorato, nella medesima edizione, pena l’esclusione dal prestito.

Prestito interbibliotecario e riproduzione documenti
I bibliotecari possono chiedere ad altre biblioteche i libri che state cercando. Fra gli addetti ai lavori viene chiamato prestito interbibliotecario. Si possono inoltrare ad altre biblioteche fino a tre richieste contemporaneamente.
Il servizio è a pagamento (qui le tariffe).

Posso navigare Internet?
In Sala Dante sono disponibili 8 postazioni fisse per la navigazione in Internet.
La navigazione è gratuita.
Per iscriversi occorre presentare il proprio documento di identità (o permesso di soggiorno o passaporto), prendere visione del regolamento, e accreditarsi. 
Per avviare una sessione (della durata massima giornaliera di un’ora, anche frazionata) occorrono codici identificativi personali. La loro perdita comporta il pagamento di €. 1,00 per la ristampa. La password è personale, riservata e non cedibile a terzi.
Fino ai 18 anni sono necessari l’autorizzazione scritta e la fotocopia di un documento d’identità del genitore.
In tutte le sale e nei chiostri della Biblioteca è attivo il Wi-Fi, grazie al quale chiunque può navigare gratuitamente con il proprio supporto.
Per ulteriori informazioni consulta la pagina internet.

Posso salvare documenti scaricati da Internet?
Sì, è consentito l’uso di chiavi USB.

Posso usare la posta elettronica?
Sì, si può accedere alla propria casella di posta elettronica via web.

Ci sono PC a disposizione del pubblico?
Oltre alle postazioni dedicate a Internet sono disponibili PC riservati alla consultazione del cataloghi on line. Inoltre sono a disposizione del pubblico PC dotati di pacchetti OpenOffice.org (videoscrittura, foglio di calcolo, presentazioni) e scanner.

I libri della biblioteca possono essere fotocopiati?
Sì, nel rispetto della legge vigente e per scopo personale e di studio. 
Sono comunque esclusi dalla riproduzione fotostatica i libri pubblicati prima del 1900, materiali rari, di pregio e archivistici, i periodici precedenti il 1900 e tutti quelli rilegati. In alternativa sarà possibile effettuare copia digitale o fotografica.

Quanto costano le fotocopie e le riproduzioni?
Qui tutte le informazioni.

Posso donare libri alla biblioteca? Come si fa?
I doni di singoli documenti e le donazioni di raccolte e interi fondi vengono accettati e, in taluni casi incoraggiati e sollecitati, quando si valuta che la loro acquisizione sia coerente con le finalità della Biblioteca e contribuisca ad arricchire le collezioni. I doni che risultino estranei o in contrasto con la natura delle raccolte e le finalità della biblioteca possono non essere accettati.