A…LLORO – E SIAMO ANCORA QUA

12 dicembre 2023 - 22 gennaio 2024

La mostra A...LLORO – E SIAMO ANCORA QUA, dal 12 dicembre fino al 22  gennaio sarà visitabile negli spazi della Biblioteca Manfrediana.

Manifesto

La mostra A…LLORO – E SIAMO ANCORA QUA, incentrata sulla lotta contro la violenza di genere, è stata inaugurata il 25 novembre 2023 presso Faventia Sales di Faenza e dal 12 dicembre fino al 22  gennaio sarà visitabile negli spazi della Biblioteca Manfrediana.

L’evento riflette sull’importanza dell’educazione al rispetto e alla parità di genere.
La parola Alloro si riferisce al mito di Dafne e Apollo, la pianta di alloro in cui fu trasformata Dafne e che la salvò dalle continue insistenze d’amore di Apollo: Apollo era innamorato, la voleva ad ogni costo, non è una scena di violenza sessuale, ma è proprio dietro la parola amore che molto spesso avvengono le più efferate o subdole forme di violenza.

La parola LLoro scritta con due L pronome personale, spesso usato come complemento, ma anche come aggettivo POSSESSIVO, che appartiene! LLoro si riferisce a loro donne vittime e a loro uomini spesso autori della violenza o anche ad un sistema sociale in cui le donne sono ancora una preda o considerate non al pari degli uomini. Questa mostra vuol essere una denuncia contro la violenza di genere e ogni tipo di violenza rivolta in modo particolare contro la donna. Nella tragedia greca la morte, la violenza non si doveva vedere e doveva avvenire fuori scena, le azioni violente, per cui, avvenivano dietro le quinte. Noi vorremmo rappresentare la violenza contro le donne con questo stesso intento, dietro le quinte, con rispetto e senza spettacolarizzazione, cercando in ogni modo di non farla diventare retorica, non c’è peggior violenza che si possa fare ad una donna che usare un linguaggio retorico per parlare di tale dramma.

Il progetto “A…lloro e siamo ancora qua” nasce dalla vincita dell’edizione del Talent “Condividi la tua infografica per la parità” delle classi 5^ A, primo classificato, e 5^B, secondo classificato, di Design della Comunicazione visiva e pubblicitaria dell’Istituto Persolino Strocchi di Faenza.

La mostra racconta “la violenza” attraverso il mito e anche altre vicende/leggende storiche che diventano metafora dei problemi attuali;  un Coro grafico che narra di violenza psicologica, fisica, verbale, sessuale, economica.

 

Condividi, scegli la tua piattaforma!