In occasione del Giorno della Memoria 2023, le studentesse e gli studenti del Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza, coadiuvati dai docenti Beatrice Bandini e Francesco Febbraro,  in collaborazione con la Biblioteca “Manfrediana” e con la scuola di musica “Sarti” di Faenza, allestiranno la mostra  Il coraggio di dire no: Antigone ieri e oggi”.

La mostra, che avrà sede nel chiostro della Biblioteca “Manfrediana”, sarà inaugurata per la cittadinanza il giorno 26 gennaio 2023 alle ore 18. Sarà inoltre possibile visitarla anche nei giorni successivi, dal 27 gennaio al 27 febbraio,  negli orari di apertura della Biblioteca, con prenotazione per le visite studentesche.

Qual è il male più grande? chiede il sofista Polo a Socrate.

“Il male più grande che possa capitare è commettere ingiustizia.”

Quest’anno, la mostra sarà dedicata ai Giusti tra le Nazioni, vale a dire a quei non ebrei che,  in profonda convinzione di coscienza, hanno salvato almeno un ebreo durante la Seconda guerra mondiale, rischiando o addirittura perdendo la vita. Non parliamo di santi o martiri, ma di persone normali, con gli stessi nostri difetti, che hanno però saputo essere coraggiosi in vista del Bene.

Crediamo che la figura del Giusto occupi un posto di rilievo all’interno della più vasta famiglia degli Antigoni: categoria, questa, che affonda la sua origine nella storia delle civiltà umane.

Antigone, eroina mitologica simbolo di lotta e determinazione, è la protagonista di una delle più conosciute e discusse tragedie di Sofocle. La storia narra del coraggioso gesto di Antigone, che decide di opporsi alle leggi ingiuste dettate dal re di Tebe, Creonte, per dare una degna sepoltura a suo fratello Polinice.

Anche oggi riconosciamo persone che, come Antigone, si oppongono di fronte alle prevaricazioni e ai soprusi: i Giusti, appunto, ma anche altre figure, siano esse più o meno note, a volte sconosciute ai più.

Abbiamo deciso di dedicare la nostra attenzione anche ad alcuni di loro.