Venerdì 20 maggio, alle ore 18.00, per la rassegna #IndependentPOETRY, incontro con Stefano Simoncelli

Stefano Simoncelli presenterà la sua recente opera Sotto falso nome (PeQuod, 2022).
Gli assenti, da sempre protagonisti dei suoi versi, ritornano con garbo e naturalezza ad assottigliare il velo che separa le dimensioni, a mescolare gli universi di morte e vita, presenza e assenza, ricordo e sogno. Il peso di ogni perdita piega lo sguardo, l’alba rattrappisce e ritualmente consegna all’autore e al lettore la quotidiana ferita della separazione, ma sono gli slanci di grazia improvvisa a confondere i confini tra le isole di un’ipotetica demenza e le carezze dei morti. È in questa mescolanza, con la semplicità delle cose che riguardano il Tutto, che accediamo all’universo del poeta dove memoria e silenzio hanno assorbito buona parte dell’esistenza, dove il dialogo è lasciato agli oggetti in disuso, alla voce buona dei morti.

Stefano Simoncelli è nato nel 1950 a Cesenatico e da diversi anni vive a Acquarola sulle colline di Cesena. È stato uno dei redattori di Sul Porto, la rivista di letteratura e politica alla quale collaborarono  poeti come Pasolini, Bertolucci, Caproni, Sereni, Fortini, Raboni e Giudici. Nel 1981, con la raccolta Via dei Platani, ha vinto il Premio Internazionale Mondello Opera Prima.  Nel 2004 ha pubblicato con Pequod la raccolta Giocavo all’ala (Premio Gozzano) e nel 2006  La rissa degli angeli. Nel 2012 Terza copia del gelo (Premio biennale Diego Valeri, giuria popolare) e nel 2014 Hotel degli introvabili.  Nel 2017 è uscita, sempre presso l’Italic Pequod, la silloge Prove del diluvio con cui ha ottenuto il premio Europa in versi e Città di Fabriano. Èstato ospite della trasmissione radiofonica Fahrenheit Nel 2019, sempre presso Pequod, è uscita  la plaquette La paura dei tuoni con chine del pittore Silvano Barducci e introduzione di Mario Santagostini.

Gradita la prenotazione
telefono: 0546 691700
mail: manfrediana@romagnafaentina.it

Il programma si svolgerà nel rispetto delle normative anti Covid-19

La rassegna #independentPOETRY